(placeholder)
(placeholder)
(placeholder)
(placeholder)
(placeholder)
(placeholder)
(placeholder)
(placeholder)

GIOVANNI SCURA (contemporaneo)

Giovanni si diploma nel 2003 all'Accademia Nazionale di Danza di Roma dove oltre alla tecnica classica approfondisce lo studio del contemporaneo, del moderno e della danza di carattere. Frequenta corsi all'English National Ballet School presso la Compagnia Nazionale del Balletto di Praga. Nel 2000 danza per il Giubileo mondiale degli artisti, Rai 1, passaggio importante per un danzatore in erba che dal 2001 inizia a lavorare nei musical da Madre Teresa di Calcutta a Forza Venite Gente. Nello stesso anno gli viene assegnato il premio Ginestra d'Oro come giovane talento, così come il premio Aurel Milloss e il premio Don Lurio.

Nel 2003 decide di iniziare un'esperienza lavorativa come danzatore solista con la compagnia Excursus, diretta da R. Bonavita e T. Rawyler, partecipando a tutte le nuove creazioni coreografiche.

Nell'aprile 2004 Giovanni inizia a danzare nella United Dance Company Paris: il tour lo porterà in Germania, Olanda, Austria. Per due anni consecutivi, dal 2006 al 2007, Vittorio Biagi lo vuole nella sua compagnia Danzaprospettiva realizzando Savor Mediterraneo, Mujeres e l'acclamato, Don Giovanni.

Nel settembre 2008 è presente nel nuovo Kolossal teatrale La Divina Commedia, l'Opera con la regia di D. Falleri, E. Marchetti e musiche di M. Frisina. Nello stesso anno viene scelto dalla coreografa Luisa Signorelli per la Compagnia Ballet ex e da Luc Bouy per la Compagnia Dansepartout, realizzando due bellissime coreografie: Carmina Burana e Ne me quitte pas.

Nel 2009 il cantante Marcello Cirillo lo vuole nel Musical Don Bosco con la regia del maestro P. Castellacci. Per Giovanni Scura ha così inizio una nuova pagina artistica della sua vita. Lo vedremo negli spettacoli Farinelli Estasi in Canto, con l'etoile internazionale Giuseppe Picone, regia e coreografia di Anna Cuocolo, e nello spettacolo L'amore è luce, ispirato al romanzo La Bottega dell'orefice di Karol Wojtiwa, nella splendida location del palazzo della cancelleria a Roma.

Nel 2011 ha finalmente inizio il suo percorso di coreografo nello spettacolo Mi Tierra, che lo vedrà anche danzare al teatro San Martin di Tcuman-Argentina.  

Nella sua poliedricità Giovanni è stato presente anche come direttore artistico nei galà più importanti dedicati alla danza contemporanea e non, riscuotendo un enorme successo.

Il regista Massimo Romeo Piparo, direttore artistico del Teatro Sistina in Roma, sceglie Giovanni per partecipare allo spettacolo Il Vizietto in qualità di coprotagonista nel ruolo di Cagelle, tour che durerà dal 2011 al 2014, in cui a rotazione vedremo sul palco gli attori Massimo Ghini e Cesare Bocci finendo con la presenza di Marco Columbro, al fianco di Enzo Iacchetti, coreografie di Bill Goodson.

Dopo la bellissima collaborazione con il Teatro Sistina Giovanni prenderà parte allo spettacolo S.PARTITI PER LA DANZA, regia dei musico comici DOSTO & YEVSKI e Rossana Longo.

Grazie alla sua esperienza acquisita negli anni, nel 2015 decide di produrre il suo spettacolo ANIME A NUDO, di cui è coreografo e regista. Lo porterà in tour nei teatri di tutta Italia riscuotendo un successo di critica positivo; lo stesso spettacolo a grande richiesta verrà riportato in scena nella programmazione teatrale del 2015. La città di Rossano Calabro per l'Expo 2015 lo chiama per rappresentare la regione dove Giovanni è nato, nel padiglione dedicato alla regione Calabria rappresentando una coreografia estrapolata dal suo spettacolo Anime a Nudo.

Nel 2016 Giovanni è impegnato come ballerino per la trasmissione Sogno e son desto 3, condotto da Massimo Ranieri su Rai 1, coreografie di Bill Goodson. Nello stesso anno prende parte allo spettacolo teatrale Il Funambolo, con gli attori Giuseppe Zeno e Andrea Giorgana, regia di Daniele Salvo, al Teatro Sannazaro di Napoli, nell'ambito del Teatro Festival, e successivamente al Teatro Vascello di Roma.

Nel settembre 2016 coreografa la seconda edizione di Mi Tierra, danzando all'interno dello spettacolo che va in scena al Teatro Mercedesosa di Tucuman, in Argentina. In questa occasione viene invitato da Patricia Sabbag, direttrice della Compagnia Nazionale del Balletto Contemporaneo, a tenere delle lezioni.

Il 27 Giugno 2018 coreografa lo spettacolo (NO) FLY ZONE con la compagnia La Discordanza su un'idea di Antonella Schirò. Prende parte alla trasmissione televisiva “Danza con me” con Roberto Bolle in onda su Rai 1.


ALL RIGHT RESERVED - COSENZA DANZA FESTIVAL by DANCE PROJECT